Saludo de S.E. Mons. Giuseppe Passoto, adm. apostólico del Caucaso, al Santo Padre al término de la Santa Misa en Meskhi

passoto

Viaje apostólico de Su Santidad Francisco a Georgia y Azerbaiyán (30 de septiembre – 2 de octubre de 2016) – Santa Misa en Tiflis

[texto en italiano]

Santità,

Abbiamo vissuto questa celebrazione liturgica con Lei, abbiamo ascoltato la parola del Vescovo di Roma che, quale Successore di Pietro, ha il compito di confermare nella fede ed essere segno di unità per tutti i cristiani.

Oggi, qui assieme con Lei, cogliamo in modo particolare la bellezza e la grandezza dell’essere Chiesa di Cristo, Popolo di Dio, comunità di fratelli immersi nell’unico Battesimo, al di là delle nostre divisioni, frutto di prospettive limitate ed egoistiche e della fatica che tutti facciamo a riconoscere, nella diversità delle esperienze, una nostra grande ricchezza. L’unico Pane e l’unico Calice sono la chiamata visibile all’unità che l’Eucaristia ci rivolge “perché tutti siano uno”.

Se la storia di questo popolo, in tanti momenti, è stata caratterizzata dalla ricerca di contatti più intensi con la Santa Sede, con espressioni ricche di affetto e filiale devozione verso i Suoi Predecessori, con richieste di sostegno nei momenti difficili, la visita di Papa Giovanni Paolo II prima, e ora la Sua, sono chiari segni che ci dicono quanto anche oggi sia importante e cara la nazione georgiana al cuore del Pastore di Roma. Grazie, Santo Padre!

Siamo grati a Dio per il Suo ministero, perché Lei ci spinge sempre a volare in alto, indicandoci, come ha fatto anche oggi, mete esigenti e “controcorrente”, ma che nel cuore tutti sentiamo entusiasmanti, perché vere ed evangeliche. Grazie, però, perché ci fa tenere anche i piedi per terra, ricordandoci la pazienza che bisogna avere nel percorrere la strada difficile della vita e la ricchezza che c’è in ogni volto che incontriamo, specialmente se è il volto di una persona sola, povera, ammalata o rifiutata. La storia racchiude il Vangelo che Dio continua a scrivere oggi per noi, ma spesso non sappiamo come fare a leggerlo: grazie per il Suo prezioso aiuto.

Deponiamo nel Suo cuore il nostro impegno ad annunciare la gioia del Vangelo come costruttori di pace, di unità e di giustizia. Ci sostenga con la Sua preghiera.

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión / Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión / Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión / Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión / Cambiar )

Conectando a %s